50 Anni

Sabato 11 giugno è stata una giornata speciale: il centro sociale Luigi Buzzi ha festeggiato l’anniversario del 50° anno di vita. Il presidente del centro e direttore della cementeria, Marco Duranda, ha salutato e ringraziato tutti i presenti per poi passare la parola ad un ospite di estremo riguardo. L’ingegnere Sandro Buzzi – classe 1933 – accompagnato dal figlio Michele, microfono alla mano, ha raccontato qualche aneddoto sulla costruzione della cementeria, da cui poi nacque l’idea innovativa del centro sociale e si è detto felice per tutto quello che lo circondava: sport, tanti bambini, colori, verde, idee diventate realtà!

A seguire il sindaco ha preso la parola e ha ricordato come il centro di Robilante abbia visto passare e diventare grande ogni cittadino del paese e dintorni. Infine il prete don Desiderio Gallo ha benedetto la giornata e tutti i presenti.

Il sole l’ha fatta da padrone e sotto uno splendido cielo azzurro è iniziata la sfilata dei 10 gruppi sportivi e culturali del centro, guidati dalla nuova mascotte: Clinkerino. Un lupacchiotto simpatico e salterino sceso dai boschi di Robilante che ha rallegrato e a volte spaventato grandi e piccini. Le cheerleaders hanno dato il là con il loro spettacolo mozzafiato di salti e piroette. Si sono poi susseguite tra mattina e pomeriggio varie dimostrazioni sportive e non: calcio, tennis, ginnastica artistica, tiro con l’arco, mountain bike, bocce e judo.

Il pranzo all’ombra della tensostruttura e al fresco degli alberi del giardino ha rifocillato tutti gli ospiti e ha dato la possibilità di chiacchierare, conoscersi e ritrovarsi.

Il percorso guidato degli stand allestiti dalla cementeria ha dato modo ai visitatori di toccare con mano la produzione del cemento: il manichino tutto vestito con i dispositivi di protezione individuale (DPI) affascinava i bambini – il plastico con torre a cicloni e forno, gentilmente prestato dallo stabilimento di Vernasca, permetteva di visualizzare il ciclo produttivo e infine i due plastici della cava di argilla e di calcare illustravano il tema della coltivazione delle materie prime.

Lo stand delle api, tra foto, smielatore, vasetti di miele e vere api che ronzavano ha addolcito tutti i curiosi. Infine, l’angolo dedicato ai piccoli con il laboratorio di disegno è stato il più frequentato!

Alla sera l’apericena e la musica dei John Deer Rock Band hanno ancora tenuto in scacco molte persone, contente di continuare la giornata di festa al fresco della sera.

Grazie a tutti, grazie a chi ha organizzato e grazie a chi ha partecipato!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.